Mangiare pizza la sera fa ingrassare?

Mangiare pizza la sera fa ingrassare?

Una domanda che spesso mi fanno è: Posso mangiare la pizza la sera? Dipende! Oggi si pensa che esistono degli alimenti che ci fanno ingrassare ed altri che ci fanno dimagrire. In realtà non è proprio così. Noi possiamo ingrassare anche mangiando cibi sani in abbondanza, andremo a superare il nostro fabbisogno, e ingrasseremo. La pizza se rientra nel nostro range calorico giornaliero, o meglio settimanale, è assolutamente un piatto che possiamo concederci. Il problema è che le persone non hanno idea di quante calorie stanno introducendo. Mediamente una pizza margherita contiene 800 Kcal, queste calorie però vengono rapportate per una pizza piccola da 300 g a crudo. Una pizza normale può pesare anche molto di più fino ad arrivare al doppio. Se alla pizza poi ci aggiungiamo una birra media (500 ml = 215Kcal), un tiramisù (160 g = 620 Kcal) o qualcos’altro, il pasto in cui introduciamo la pizza sarà ipercalorico. Detto ciò non dobbiamo disperare, perché le calorie non contano in acuto ma in cronico. Non è il momento in cui mangio la pizza che mi fa ingrassare. C’è la credenza che la pizza faccia ingrassare di più la sera che a mezzogiorno, ma non è così! Come già detto, noi non ingrassiamo in acuto ma con un eccesso energetico nel tempo. E’ importante invece, vedere nelle 24 ore quante calorie abbiamo introdotto o addirittura nella settimana. Se guardiamo le 24 ore e sappiamo che avremo una cena molto calorica, quello che possiamo fare è risparmiare calorie a colazione e a pranzo per poi andare a compensare la sera. Se guardiamo invece al bilancio settimanale, sappiamo che il sabato sera sforeremo di 600/700 Kcal, di conseguenza mangeremo 100/120 Kcal in meno tutti gli altri giorni della settimana. In questo modo la pizza viene annullata perché è sempre la somma che da il totale. Altra domanda che spesso mi pongono è: Quanto devo camminare per smaltire una pizza da 800 Kcal? Un uomo di 80 Kg brucia, in media, 800 Kcal in 20 Km di camminata. Una donna di 55 Kg brucia, in media, 800 Kcal in 29 Km di camminata. Per fortuna però il nostro corpo non ragiona soltanto con le calorie che sta consumando mentre cammina, ma anche con il suo fabbisogno calorico giornaliero e con tutti gli altri elementi che ci consentono di dissipare queste calorie con il nostro TDEE (Total Daily Energy Expenditure). La camminata non fa la differenza, non ci permetterà di smaltire la pizza. Noi come prima cosa andremo a calcolare il nostro fabbisogno calorico giornaliero che ipotizziamo si aggiri intorno alle 2000 Kcal, andremo ad osservare quanto eccesso calorico c’è stato nel pasto, e di conseguenza andremo a regolarci sia con l’attività fisica che con l’alimentazione. L’importante è non sperare soltanto con la camminata di annullare gli effetti della pizza. Poi chiaramente c’è pizza e pizza, un conto è prendersi una marinara oppure una pizza con verdure grigliate senza esagerare con l’olio, un altro conto è la pizza con i 4 formaggi oppure quella con il salame o la salsiccia. Ovviamente, a seconda degli ingredienti che mettiamo sopra la pizza, il suo contenuto calorico può variare notevolmente. In conclusione possiamo dire che, non bisogna spaventarsi se il sabato sera abbiamo assunto un pasto molto calorico a base di pizza. Ma sarà sempre il buon senso a regnare sovrano. Cercate di regolarvi nei giorni precedenti e successivi a un pasto ipercalorico non dimenticandovi mai di praticare una giusta quota di esercizio fisico.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Your comment:

Your name: